Vai al contenuto della pagina

home

Logo Regione Sardegna

Podcast e rss

Il filmato presenta una ricostruzione della biografia di Giuseppe Vincenzo De Arca, nato a Sorgono nel 1807 e morto a Cagliari nel 1878 all'età di 71 anni. Giudice della corte d'appello di Cagliari, durante la sua vita acquisì terreni e molti altri beni che, poco prima della sua morte, cedette al comune di Sorgono. Questa cessione venne vincolata dalla clausola secondo cui con la rendita ottenuta dai terreni il comune avrebbe dovuto erigere un asilo infantile destinato a essere diretto dalle suore di San Vincenzo de Paoli. Ancora oggi la scuola materna De Arca rappresenta un grande vanto e una grande ricchezza per la cittadina di Sorgono.

Panorama da Punta Crispoli

AUDIO DEL GIORNO

Cantu di Limbara

  • podcast
  • iTunes

Il canto a chitarra è tradizionalmente legato alle situazioni dell'intrattenimento collettivo e manifesta due distinti livelli esecutivi: uno amatoriale e uno specializzato. Il livello amatoriale è proprio delle occasioni di incontro collettivo ed è praticato da un numero indefinibile di cantori. Il livello specializzato, praticato da un ristretto gruppo di cantori e suonatori professionisti o semiprofessionisti, ha il suo spazio primario nelle gare che si svolgono durante le feste paesane.

L'oasi denominata "S'ortu mannu" (il grande orto) si estende in un'area di circa 13 ettari, ai piedi del castello di Gioiosa Guardia, nella compagna di Villamassargia. Si tratta di un bosco ricoperto di secolari ulivi, innestati fra il 1300 e il 1600, tuttora visibili nella maestosità dei tronchi che si contorcono robusti e nodosi, protetti dalla folta e vaporosa chioma verdeggiante. Fra questi ulivi è di grande interesse quello chiamato Sa Reina (in sardo "la regina"), che ha un fusto con circonferenza di ben 16 metri. Le origini del parco affondano le radici nell'epoca medioevale, quando i monaci benedettini impiantarono il primo nucleo di "S'ortu mannu". la tradizione, fra l'altro, racconta che i Pisani esortarono la popolazione locale ad innestare gli olivastri concedendoglieli una volta piantati.

Il catalogo censisce 142 periodici, editi in Sardegna tra il 1795 e il 1899, posseduti dalla Biblioteca Universitaria di Sassari. Di ogni periodico si forniscono la descrizione bibliografica, una scheda storico-descrittiva con notizie sulla tipologia del periodico, informazioni su direttori e collaboratori, eventuale presenza di rubriche e pubblicità e la bibliografia di riferimento. Il catalogo è preceduto da una introduzione che traccia la storia dei giornali e del giornalismo in Sardegna nell’Ottocento. Sono inoltre presenti dieci tavole con le riproduzioni di testate e prime pagine di periodici descritti nel volume.

Come funziona il podcast
Grazie al servizio di podcasting di SardegnaDigitalLibrary è possibile scaricare dal portale risorse audio o video, chiamate podcast, tramite l'utilizzo di un programma gratuito.
Il podcasting consente all'utente che si è iscritto di avere a disposizione in modo automatico sul proprio computer le risorse audio e video, in modo che possano essere ascoltate o copiate in un lettore portatile.
La notifica della pubblicazione di nuove risorse e la conseguente possibilità che queste vengano rese disponibili per il download, avviene automaticamente tramite un feed RSS scambiato tra il nostro portale e il programma (client) utilizzato per il podcasting.
I podcast possono essere ascoltati in ogni momento. La copia del file, una volta scaricata automaticamente dal portale, rimane sul computer dell'utente abbonato. La connessione a internet è necessaria solo in fase di download, e non in fase di ascolto. Questo permette di fruire dei podcast anche off-line o in condizioni di mobilità.

Come iscriversi al servizio
Per usufruire del servizio di podacsting è necessario:
- abbonarsi alle diverse categorie di podcast che interessano;
- installare sul proprio computer un programma (iTunes, Juice) che consenta lo scambio di feed RSS con il portale SardegnaDigitalLibrary.

  • Cliccando sull'icona Isctiviti al podcast si accede ad una pagina attraverso cui abbonarsi al podcast.
    Sarà possibile scegliere a seconda del tipo di software installato sul proprio computer:

iTunes
  • Cliccare sull'icona Iscriviti al podcast utilizzando iTunes. Il sistema riconosce se sul pc è presente il programma, aprendolo in automatico sulla pagina di "iTunes store" dedicata ai podcast. La pagina consente di effettuare l'abbonamento alla categoria di podcast prescelta.

Juice (o altro client)
  • Cliccare col tasto destro del mouse sull'icona Iscriviti al podcast utilizzando un altro software. Selezionare "Copia collegamento". Aprire il software e incollare il collegamento nel campo url; questo consentirà di completare la procedura di abbonamento e scaricare i singoli file.


Come funziona l'Rss
L'Rss è un formato per la distribuzione, l'esportazione e la condivisione di contenuti sul web.
Il servizio Rss di SardegnaDigitalLibrary consente all'utente di essere sempre aggiornato sui contenuti del portale relativi alla "Pubblicazione del giorno" e alla "Immagine del giorno".
Il servizio è gratuito e non richiede registrazione.
Per accedere al servizio è necessaria una connessione a Internet e un lettore di feed Rss.
Il lettore, detto anche "aggregatore", può essere scaricato gratuitamente dal web e installato sul proprio computer (Feedreader, SharpReader) o essere integrato direttamente sul browser utilizzato per la navigazione in rete (Sage o Segnalibri Live per Firefox);

Come iscriversi ai feed Rss
  • Cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona rss e selezionare "Copia collegamento" o "Copia indirizzo".

Sharpreader
Incollare l'indirizzo copiato nel campo "Address" e premere "Subscribe".

Feedreader
Cliccare sul pulsante "new feed" e incollare l'indirizzo copiato.

Sage
Cliccare sul pulsante "Ricerca feed esterni", selezionare il contenuto scelto e cliccare su "Aggiungi un feed".

Segnalibri Live
Cliccare prima sul pulsante "RSS" nel campo indirizzo del browser e successivamente sul pulsante "Abbonati adesso".